Numero verde attivo dal lunedì alla domenica 800.94.54.84 oppure Scrivici

Apple e Jamf aumentano la loro presenza nelle aziende con un ritmo vertiginoso

Pubblicato : 12/01/2021 16:34:38
Categoria : Business to Business , Novità

Flotta di Mac gestita con software Jamf

Avere una flotta di Mac controllati con Jamf permette di migliorare sensibilmente l’efficienza del comparto Information Technology di tutte le organizzazioni, al di là del loro ambito di competenza

Oggi Jamf conta 20 milioni di dispositivi Apple gestiti per conto delle aziende. Nei primi 13 anni di vita la società di Minneapolis controllava 4 milioni di macchine della mela morsicata. Negli ultimi cinque anni c’è stata davvero una crescita esponenziale nel numero di apparecchi gestiti.

Jamf si occupa della gestione di computer e apparecchi digitali: chi segue la flotta di personal computer di un’azienda ha in questo strumento un alleato fondamentale, perché consente di automatizzare e gestire moltissime operazioni altrimenti complesse e che comportano una grande perdita di tempo (installazione e configurazione dei sistemi, aggiornamenti, monitoraggio, sicurezza, risoluzione problemi da remoto e in presenza). 

Le parole di Dean Hager, CEO di Jamf

E nei dati che l’azienda ha presentato a fine anno, ci sono informazioni interessanti per avere uno spaccato relativo alla crescita di Apple nel mercato aziendale.

“Nel 2015 – ha detto il CEO dell’azienda, Dean Hager – Jamf aveva 13 anni e gestiva meno di 4 milioni di dispositivi per circa cinquemila clienti. Quell’anno, poiché l’azienda ha visto un numero crescente di professionisti che chiedevano di utilizzare Apple a lavoro, abbiamo fissato un obiettivo aggressivo per responsabilizzare la nuova forza lavoro utilizzando 20 milioni di dispositivi Apple entro la fine del 2020. Grazie al nostro scopo che è quello di aiutare le organizzazioni ad avere successo con Apple, siamo orgogliosi di aver raggiunto questo traguardo e, cosa più importante, di aver consentito a così tante organizzazioni di aiutare i loro dipendenti, medici, infermieri, insegnanti e studenti a ottenere il massimo dalla loro tecnologia ed essere al loro meglio”.

Clienti e prodotti Jamf

Jamf oggi ha più di 47mila clienti, e ha aggiunto più di 4 milioni di dispositivi e 11mila clienti solo nel 2020

I suoi clienti includono:

  • 24 dei 25 brand più valutati da Forbes;
  • le prime 10 banche statunitensi per dimensioni;
  • le prime 10 università al mondo secondo lo US News & World Report;
  • 16 dei primi 20 migliori ospedali statunitensi secondo US News & World Report;
  • 7 delle prime 10 società tecnologiche nella lista Fortune 500.

Jamf vende tre tipi di sistemi di gestione dei dispositivi mobili per i prodotti Apple. 

Jamf Pro, precedentemente noto come Casper Suite, è il prodotto principale e più potente, che offre il set di funzionalità più ampio. 

Jamf School è una soluzione di gestione della flotta dei dispositivi focalizzata sull’istruzione primaria e secondaria, volta a semplificare l’implementazione e la gestione dei prodotti nel settore dell’istruzione. 

Infine, Jamf Now è una soluzione di gestione della flotta dispositivi focalizzata sulle piccole imprese. 

Jamf offre anche Jamf Connect per semplificare l’autenticazione del Mac e la gestione delle identità (servizio alternativo ad Active Directory di Microsoft) e Jamf Protect per la sicurezza degli endpoint Mac.

Il futuro della gestione dei dispositivi

Con il 2020 che ha visto molte aziende e scuole cambiare radicalmente la propria operatività adottando soluzioni di collaborazione a distanza, Jamf ha continuato ad innovare l’implementazione zero-touch per i dipendenti a casa, le opzioni di formazione a distanza per gli studenti e l’assistenza dei pazienti in videochiamata

Con la maggior parte di queste tendenze che continueranno nel 2021, non sorprende vedere Jamf raggiungere il numero di 20 milioni di dispositivi e immaginare che una cosa del genere stia succedendo anche per gli altri produttori di soluzioni analoghe per il mondo Apple.

Dopo essere diventata un punto di riferimento assoluto nel mercato consumer, Apple ha puntato con decisione, lungimiranza e grandi soddisfazioni sul mercato “educational” e oggi vede il suo impegno premiato da una crescente adozione dei suoi dispositivi da parte di aziende che operano nei più svariati settori. 

È stato forse Tim Cook, ancora durante l’epoca di Steve Jobs, a organizzare le cose in maniera tale che i Mac, gli iPhone e gli iPad fossero supportati da modalità di vendita (come il noleggio operativo) e da alleanze e partnership come quella con Ibm e Microsoft tali da renderli protagonisti del mercato aziendale.

Conclusione

Il Gruppo Med Store è al fianco delle aziende e delle scuole con soluzioni finanziarie e tecnologiche in grado di rinnovare il loro comparto Information Technology rendendolo sicuro, performante e di facile gestione.

Scegliete Mac ed iPad con noleggio operativo, avendo la possibilità di concordare un unico canone mensile comprensivo di dispositivo, software e servizi e avrete un sistema in grado di contrastare l’obsolescenza tecnologica e di operare senza pensieri con collaboratori in presenza e a distanza.

Scegliete le soluzioni Mobile Device Management (MDM) Jamf e scoprirete che oltre ad avere a disposizioni dispositivi facili da usare avrete un comparto digitale facilissimo da gestire.

Chiama il numero verde 800.94.54.84 o scrivi a business@medstore.it per portare la tua azienda nell’era della rivoluzione digitale.

iPad 10,2” WiFi + Cellular a soli 8,21€ + IVA al mese*

iPad Pro 11” a partire da 19,98€ + IVA al mese*

MacBook Pro 13” 512GB a soli 36,04€ + IVA al mese*

* La presente offerta di noleggio è diretta a clienti del settore Business con sede in Italia (titolari di partita IVA da almeno tre anni) o a scuole private. Durata del noleggio come da esempio: 24 mesi. L'importo minimo dell’opportunità per usufruire dell'offerta è di Euro 600 (+IVA), l’importo massimo è di Euro 50.000 (+IVA), con ulteriori 20€ per le spese di istruttoria. Il canone di locazione operativa sarà soggetto agli oneri accessori e alle condizioni previste dalla documentazione contrattuale. La concessione del noleggio può essere soggetta ad eventuali variazioni nelle condizioni commerciali in base all’esito dell’istruttoria della pratica. Bnp Lease Group SA si riserva il diritto insindacabile di approvare, revocare o rifiutare ciascuna pratica.

Potrebbe interessarti anche: Covid-19: le tecnologie che garantiscono l'operatività dell'azienda

Condividi questo contenuto

Seguici su Facebook

Canale YouTube

PayPal